Tematica Novembre 2019

“FERREA MOLE, FERREO CUORE”

 

E’ dedicata al Corpo dei Carristi la tematica dell’ edizione di novembre 2019 di Militalia.

Il 2 e 3 novembre prossimi i padiglioni e i piazzali del Parco Esposizioni Novegro si paveseranno dei colori rosso-blu di questa specialità dell’Esercito Italiano, arrivata a festeggiare il 92° anno dalla sua fondazione.

Era appena finita la 1.a Guerra mondiale e le esigenze belliche in rapida evoluzione spingevano per dotare le Forze armate d’assalto di mezzi che offrissero un’efficace protezione alle truppe di fanteria.

Nasce così il 1° prototipo di carro armato italiano, il Fiat 2000, che però non entrò mai in produzione a differenza del suo successore, il Fiat 3000, che rimase in servizio fino al 1943.

Ma proprio il prototipo Fiat 2000 è oggi oggetto dell’attenzione di un gruppo di appassionati che ne sta costruendo un esemplare, il cui modello in scala sarà presente all’esposizione di Novegro.

Aldilà di questa curiosità, a Militalia verrà schierata una serie di carri armati, veri e propri, che hanno costituito il nerbo del carrismo italiano prima e dopo la 2.a Guerra mondiale.

Si parla dell’L3, la famosa “scatoletta di sardine”, impiegata soprattutto nella Guerra civile spagnola, dell’M13/40 che nel deserto africano si guadagnò il rispetto dei più potenti carri avversari e poi il dopoguerra, la ricostruzione.

I nostri carri armati non potevano essere che americani, visto il nostro stato di Paese sconfitto e riallineato, come gli Sherman seguiti dagli M24, dagli M47 e poi dagli M60.

Venendo a tempi più vicini dobbiamo citare il Leopard costruito su licenza dall’Oto Melara di La Spezia e quindi quello di progettazione interamente italiana, l’Ariete, dotato di cannone da 120 mm., prodotto dalla collaborazione fra Oto Melara e Fiat Iveco.

Alcuni di questi poderosi mezzi si vedranno “sferragliare” nella grande piazza d’armi di Militalia.

Il loro esatto numero e tipologia verrà reso noto dagli organizzatori più avanti ma fin da adesso si può assicurare che lo spettacolo sarà di assoluta soddisfazione non solo per i “vecchi” carristi che accorreranno da tutta Italia alla manifestazione di Novegro.